Giulia Carla De Carlo

Scrivo storie, Vivo di fantasia, Svanisco nel reale

Mi presento. Mi chiamo Giulia Carla. Sono sempre in trasformazione, quindi non posso definire me stessa incasellandomi in qualcosa, ma forse, oggi, le qualifiche che più si avvicinano al mio essere sono: giornalista pubblicista, scrittrice, speaker.

Sperimento e metto il naso ovunque perché amo imparare e conoscere. Per questo sono nati i progetti culturali Segnalibro e Artenauta, dei quali sono co-fondatrice. Entrambe le community hanno scopo divulgativo. L’idea è far avvicinare in modo “pop” e contemporaneo le persone alla letteratura, al cinema, alla musica e all’arte in generale. Non esiste limite alla conoscenza, è inclusiva, elimina ogni differenza di sesso, etnia, età, posizione sociale. Ognuno abbraccia a suo modo i valori dell’arte. Ad oggi, nelle varie piattaforme social, contiamoi più di un milione di follower.

Ho scritto diversi libri sotto pseudonimo – Johnny Rosso – per la collana Superbrividi Mondadori, un saggio su Il Cantagiro, la sceneggiatura di un fumetto dal titolo The Professor, e altro ancora.

Intervisto ogni settimana autori e autrici;  sono la voce del Podcast di Segnalibro; recensisco libri e film; conduco una rubrica sulla moda per l’agenzia di stampa radiofonica Art News. Presento e modero molti eventi letterari e musicali. Ho condotto TedxFrascati. Ho lavorato per anni in teatro come attrice e nel cinema nel settore regia, e organizzo importanti eventi tra cui Il Cantagiro, una delle più importanti manifestazioni in Italia, e Common Home, un’iniziativa guidata dai valori espressi dall’economia dell’innovazione per la sostenibilità e dal pensiero rigenerativo.

Ma basta parlare di me, mi conoscerete a poco a poco, spulciando il mio sito.

Interviste

Potrete vedere e recuperare le interviste a personaggi noti del mondo della cultura e dello spettacolo.

Video

Tutti i video di recensioni (libri e film), Opinioni, Storia, Arte, Letteratura, Curiosità: Cultura generale.

Eventi

Calendario aggiornati sugli eventi online e in presenza

Il Canagiro è un saggio che narra la storia della musica e dell’Italia dal 1962. È un libro “work in progress”, in quanto racconta anche gli anni contemporanei e si aggiorna sempre.

“La trilogia del sangue” (Mezzosangue, Dinastia di sangue, All’ultimo sangue), due titoli della “trilogia delle streghe” (Una vacanza stregata, La scuola stregata) e “La trilogia dello spettro” (Io sono uno spettro, Caccia allo spettro, Spettro contro Spettro) sono i libri scritti per la collana SuperBrividi Mondadori.

The Professor è una serie di fumetti stile horror gotico. Nell’episodio “Sirena”, il protagonista (Il Professore) arriva a Napoli e incontra i fantasmi della città partenopea.

PODCAST

Segnalibro – Interviste e recensioni letterarie – è il podcast di Segnalibro in cui sono incluse interviste, interventi dal vivo, conferenze, recensioni.

Entusiasmo
0
Curiosità
0
Fantasia
0

BLOG

Passi

Passi … i primi che facciamo come degli eroi per imparare a camminare … Passi … che facciamo correndo per…

Il filo sottile

Un filo, sottilissimo, che ogni giorno si assottiglia sempre di più … e noi in bilico. Respiriamo un’aria fresca, quassù,…

La Farfalla

Una farfalla colorata si avvicina alla tua spalla. E’ straordinaria con le sue venature viola mischiate con macchie arancioni e…

Le mani

Che belle le mani, ma non la loro forma, è il tatto che è indescrivibile. Servono per toccarti, il viso,…

Viviamo in un periodo in cui la cultura sembra un corollario o qualcosa di cui si può fare a meno. Eppure, sono proprio questi i periodi in cui serve aggrapparsi alla bellezza, non quella estetica che riempie costantemente le giornate offuscandoci la vista (sembra una contraddizione, ma a pensarci bene non lo è), ma la bellezza dell’arte, dei sentimenti, delle emozioni, dell’empatia che si possono trovare in un quadro, in un libro o anche soltanto in una voce gentile. Dostoevskij ha scritto “La bellezza salverà il mondo”, e non si riferiva a quella fisica, ma quella dell’animo, alla bellezza della gentilezza. Cambiando il paradigma potremmo domandarci “La cultura cambierà il mondo?” Non la cultura nozionistica, ma la conoscenza che apre la mente, entra nell’anima e mostra le diversità del mondo nella sua essenziale uguaglianza. La cultura non cambia il mondo, ma pone le basi per far sì che ogni individuo possa cambiarlo.

CONTATTI

Se hai qualcosa da dirmi, chiedermi o semplicemente hai voglia di contattarmi, fallo 🙂

FacebookTwitterInstagramTikTok